Warning: Undefined variable $natale in /web/htdocs/www.antancona.org/home/main/header.php on line 205

Il cibo per i nostri mici

Per i nostri mici Il cibo è un fattore fondamentale per il loro benessere e la loro salute.
Il pasto rappresenta anche una parte importante anche della loro quotidianità e pertanto è necessario prestare attenzione alla quantità del cibo somministrato, alla sua frequenza e soprattutto alla qualità.
Ogni micio acquisisce nell’arco della sua vita gusti personali e bisogni specifici ai quali bisognerebbe dare risposta e che spesso non sono mai semplici da identificare.
Cominciamo.
Il cibo (pappe) per i nostri amici animali è diviso in due grandi categorie: Umido: pappe che si trovano confezionate solitamente in Bustine, scatolette e pack alluminio Solido: Croccantini Umido: Il cibo umido è solitamente più appagante per la soddisfare l’istinto predatorio del gatto e può essere considerato un pasto relativamente completo in quanto il metabolismo del gatto è per natura in grado di assimilare liquidi direttamente dal cibo.
Normalmente va somministrato in momenti precisi della giornata, una o due volte al giorno (magari in corrispondenza dei pasti principali di chi abita in casa) in una quantità variabile in base all’età e al peso del gatto.
Uno degli svantaggi del cibo umido è il suo rapido deterioramento all’aria aperta (soprattutto in estate) e il rischio (derivante dal tipo di carne usata e soprattutto dalla sua qualità) che provochi dei problemi al delicato apparato gastrointestinale del micio con il risultato di diaree e vomiti.
Il cibo umido viene è ulteriormente classificato in base alla consistenza (trama): - Vellutate: Cibo con consistenza quasi liquida come una sorta di brodino stretto.
Estremamente adatto per gatti molto anziani o con problemi alla masticazione.
Utile anche per convalescenze post interventi è un cibo solitamente utilizzato in casi particolari.
- Mousse: ha la consistenza di un omogeneizzato o poco più e può facilitare la nutrizione per cuccioli e gatti anziani, in generale con difficoltà masticatorie.
Di solito gradito da tutti perché consente al micio di nutrirsi anche leccando senza sforzare troppo la masticazione.
- Patè: Un po’ più stretto delle mousse e condito solitamente da gelatina di brodo.
Nonostante si tratti di cibo sminuzzato rimane più compatto e può essere necessario porgerlo al micio un po' spezzettato.
Lo si trova anche in barattoli grandi da 400 o 800 gr.
- Dadini: è il cibo più frequentemente reperibile in commercio confezionato in svariati formati sia di packaging che di peso.
La dimensione del dadino è molto varia (quindi facilmente reperibile sia per cuccioli che per adulti) così come il condimento ad esso associato (salsa o gelatina).
- Sfilaccetti: Solitamente venduta in bustine e con tantissima scelta di tipo di carne e condimento.
In generale è la trama più utilizzata per il cibo “al naturale” con carne o pesce selezionato cotto al vapore e/o senza trattamenti aggiuntivi.
Queste ultime sono i cibi relativamente più costosi e non tutti i gatti le gradiscono.
HFC: HFC è l'abbreviazione dell'inglese Human Food Chain (catena alimentare umana) e indica che l'alimento è adatto al consumo umano nonostante sia stato posto sul mercato come cibo per cani o gatti.
Si tratta di cibo per la maggior parte cotto a vapore o macinato con carni di buona qualità.
Solido: I croccantini sono una “invenzione” del pet food relativamente recente ideata per poter “amalgamare” in una piccola/media pillola croccante tutte le proteine e vitamine necessarie per l’alimentazione animale.
Ha una innumerevole serie di vantaggi a scapito di poche criticità: Non sporcano, non si deteriorano rapidamente, sono estremamente digeribili, comodi da somministrare e molto appetibili.
Uno degli svantaggi che va maggiormente considerato è quello che va accompagnato con l’assunzione di acqua da parte del gatto e quindi è fondamentale lasciargliene sempre a disposizione questo perché il micio tenderà a mangiare la crocchetta come se fosse un cibo umido con la sicurezza metabolica di ricavare da esso liquidi necessari alla sua idratazione ma soprattutto, perché rimane un cibo più “compatto”.
Questo ovviamente non avviene come nel cibo umido e può infatti succedere a volte che nella foga della nutrizione le crocchette tendano a formare un tappo nello stomaco che il micio espellerà mediante vomito immediatamente dopo l’assunzione.
Anche per questo, in base all’età e alle esigenze nutrizionali del gatto, sono disponibili crocchette di tutte i formati: da piccole come un chicco di riso a grandi come un’unghia per tutti i gusti e per tutte le tasche.
Trattandosi di un cibo estremamente nutriente e completo è solito lasciare nell’arco delle 24 ore una ciotolina piena di crocchette sempre a disposizione del gatto.
Cibi Monoproteici Anche nei felini possono esistere intolleranze alimentari a vari tipi di proteine/molecole.
Alcuni cibi (sia solidi che umidi) sono chiamati “monoproteici” in quanto indicati nello specifico per il trattamento di tali intolleranze.
Si possono trovare in commercio monoproteici in molte trame e molti gusti (persino quaglia, cervo o cavallo) e per gli umidi anche in diverse trame.
Cibo veterinario: Sia per le crocchette che per il cibo umido sono disponibili in commercio numerosi cibi di tipo “veterinario” cioè solitamente prescritti dai medici per il trattamento di gatti con particolari patologie, esigenze o stati convalescenziali.
Renal: Indicati per il trattamento di patologie ai reni.
Non sono cibi curativi per questa patologia, purtroppo importante per i felini, ma possono prolungare le aspettative di vita a chi ne soffre Urinay: cibi indicati per il trattamento di cistiti o di patologie dell’apparato urinario Gastrointestinal: indicato per diaree, convalescenze post sverminazione.
Ce ne sono di diversi tipi ma in generale la loro funzione è quella di riequilibrare la flora intestinale.
Obesity: indicati per gatti in sovrappeso Sensivity: per gatti con generiche ipersensibilità al cibo classico Kitten: per cuccioli fino ad un anno di età Baby Cat: per gattini fino ai tre mesi Aged: per gatti in età geriatrica dai 9/10 anni in su Struvite: per gatti malati di struvite.

Grazie per aver letto tutto!

Gattile "Il Rifugio" di Ancona

Contattaci su whatsapp

Privacy Policy

© Gattile "Il Rifugio" di Ancona | Tutti i diritti sono riservati

Made with ❤ by Leonardo Governatori